FIRENZE. Realizzati 47 varchi mobili e completate asfaltature. Pescini: “Eseguite opere della Città Metropolitana per la sicurezza”

Sicurezza sulla FiPiLi. La Città Metropolitana ha portato a termine i lavori di realizzazione dei varchi mobili, investendo a riguardo 1.500.000 euro. “E’ un’opera che garantisce maggiore sicurezza – spiega Massimiliano Pescini, consigliere delegato alla Viabilità della Metrocittà – Vengono impedite in questo modo le inversioni di marcia (le cosiddette inversioni ad u) che tanto spesso si sono verificate in passato. La FiPiLi è un’arteria importante e la Città Metropolitana impegna tutte le risorse disponibili per migliorarne costantemente la percorribilità e la sicurezza”.

Sono stati dunque chiusi alternativamente i varchi presenti fra le due carreggiate per l’inserimento di barriere metalliche mobili, cioè guard-rail dotati di piccole ruote che possono essere sposati all’occorrenza, per esempio in caso di cantieri che impongono un cambio di carreggiata per i veicoli. I guard-rail mobili sono stati inseriti nei varchi presenti nella barriera centrale in new-jersey che separano le due carreggiate.

Sono nati così i “varchi mobili”, realizzati in numero di 47 da novembre ad oggi su tutta la tratta della Fi-Pi-Li. La spesa complessiva sostenuta dalla Città Metropolitana di Firenze è stata di 1.500.000 euro (oltre iva al 22%).

Condotti anche i lavori di manutenzione sulle barriere new jersey in cemento armato sul viadotto Tora (nel territorio di Livorno), con una spesa di circa 200 mila euro per la sostituzione dei manicotti e le piastre di base su tutto il viadotto (4500 mt, per ogni direzione).

L’Ufficio Viabilità della Metrocittà ha eseguito anche lavori di asfaltatura in diversi tratti della strada di grande comunicazione:

circa 10.000 ? per risanare, nella notte del 23 marzo, nel tratto Montelupo – Ginestra, quattro punti per un’area complessiva di 500 mq (pari a 115 ton di asfalto); circa 10.000 ? per risanare, nella notte del 24 marzo, nel tratto Ginestra – Montelupo, tre punti per circa 350 mq (90 ton di asfalto); circa 30.000 ?, infine, sono stati investiti per mettere a posto, nella notte del 27 marzo, nel tratto Lastra-Ginestra, due punti per 1300 mq (260 ton di asfalto). Nella notte del 28 marzo tratto nel tratto Lastra – Ginestra sono stati risanati due punti (800 mq, 190 ton di asfalto) con un investimento di circa 20.000 Euro.

Durante le notti del 29, 30 e 31 marzo gli interventi sono stati condotti nel tratto Ponsacco – Pontedera  per risanare 10 punti di strada(3500 mq, 370 ton di asfalto), con una spesa sostenuta di 40.000 euro.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il commento
Per favore inserisci l tuo nome