SANMINIATO. Sono vere e proprie “dolcezze fatte a mano”,  fragranza e scioglievolezza al primo assaggio.  Una bontà  autentica e avvolgente, che sorprende il palato per la friabilità e la delicatezza del biscotto, ripieno di marmellata,  arricchito di mandorle o spolverato di zucchero a velo.

Sono solo alcune delle proposte delle sorelle Puggioni, le Signore dei biscotti che, grazie al loro laboratorio artigianale, hanno conquistato e continuano a conquistare intere generazioni di appassionati di dolci.

Ricette artigianali, originali e dal sapore genuino  perfezionate nel corso degli anni come “Le delizie di Meri”, oppure i “ Monelli”, “ Le sorprese di Luisa” , i Cantucci al cioccolato, i “ Brutti e Buoni”.

E’ impossibile resistere a questa piacevole tentazione: appena si entra nel laboratorio i profumi  inconfondibili degli impasti e delle materie prime ti inebriano e subito  si respira con soddisfazione l’odore dei biscotti appena sfornati.

Creatrici di questo dolcissimo universo di sapori e sapienti tradizioni sono le sorelle Puggioni: Niccolina, Giovanna e Serena. Dai modi cortesi e gentili, ti accolgono sempre con un grande sorriso e nei biscotti che producono riescono a trasmettere tutto il saper fare della tradizione gastronomica toscana. Non si tratta di semplici biscotti e prodotti da forno, le sorelle Puggioni creano autentiche esperienze gustative.

Una storia iniziata tanti anni fa quando, per una felice intuizione, decisero di aprire un laboratorio artigianale.

Tutto cominciò durante una vacanza a Londra.  Era il  1999 quando  Giovanna chiese alla mamma Rosaria di mandargli una caffettiera, tale era la nostalgia di bere un buon caffè. Le mamme, come è intuibile, non si limitano mai alla richiesta ma approfittano per inviare una vera e propria dispensa anche di dolci, in questo caso cantucci fatti a mano. Fu proprio una di queste mattine che i cantucci conquistarono alcuni turisti giapponesi che soggiornavano con Giovanna nell’ostello e rimasero talmente contenti da scrivere una lettera di complimenti per quella deliziosa colazione tutta italiana, rammaricandosi di non aver trovato in altra parte tanta genuina bontà.

Fu così che nacque l’idea di produrre biscotti, creando un laboratorio adiacente all’abitazione, in via Palagetto a La Scala nella campagna di San Miniato, e da allora sono passati 17 anni.

Pochi ingredienti, freschi ssimi e di ottima qualità come uova, burro, farina e zucchero, senza conservanti o aromi aggiunti. Oggi sono in grado di realizzare 18 tipi di biscotti, solo di cantucci  5 diverse qualità, dal 2012 anche biologico e vegano,  quindi senza uova e senza burro e in piena produzione riescono a sfornarne circa 400 kg al giorno.

Una scelta molto ricca e variegata  in base alla stagione tra colombe, panettoni, torrone, schiacciata di Pasqua , panforte e ricciarelli con packaging dedicato e confezionato rigorosamente a mano.

Sono nella grande distribuzione, lavorano con Terre d’Etruria, ma anche ad Eataly in tutta Italia, e in molti Paesi d’Europa con i marchi “Fattoria Casanova” e “ Sorelle Puggioni”.

E il loro dinamismo va avanti con determinazione, espeirenza e grande lungimiranza . A breve l’ampliamento dei locali  e la creazione di un punto  vendita come bar-biscotteria. Ed è qui che le troveremo all’opera , sempre sorridenti, con inimitabile arte e creatività.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il commento
Per favore inserisci l tuo nome