“L’arse argille consolerai: Carlo Levi dal confino alla Liberazione di Firenze”, edito da Ets, il libro di Nicola Coccia che ha vinto il premio Carlo Levi 2016, torna “a casa”, in Lucania. Torna in Basilicata proprio a cavallo della XX edizione del premio Carlo Levi che sarà consegnato ad Aliano il pomeriggio del 9 dicembre, sabato.

In questi giorni ci saranno una serie di presentazioni. La prima è organizzata dal Centro di Documentazione Rocco Scotellaro a Tricarico. Si svolgerà giovedì alle 17 a Palazzo Ducale. Qui ci saranno i saluti del sindaco di Tricarico, Angela Marchisella, del sindaco di Aliano, Luigi De Lorenzo, e del presidente del Parco Letterario Carlo Levi, Antonio Colaiacovo. Parleranno poi Carmela Biscaglia, direttore del Centro di Documentazione Rocco Scotellaro, Salvatore Lardino della Deputazione di Storia Patria per la Lucania, Angelo Colangelo, componente della giuria del premio letterario Carlo Levi e poi l’autore del libro “L’arse argille consolerai”, Nicola Coccia.

Modererà gli interventi il giornalista Rocco Brancati, membro della Deputazione di Storia Patria per la Lucania. Canti e musica popolare saranno eseguiti da Antonio Guastamacchia, Antonio Miseo e Antonio Brienza.

Il giorno dopo, 8 dicembre, alle 16,30 nella biblioteca comunale di Stigliano il libro sarà presentato dal sindaco Francesco Micucci e dall’assessore alla cultura Antonietta Marchese. Con Nicola Coccia dialogherà lo scrittore Angelo Colangelo.

Domenica presentazione alle 17 al Teatro Comunale di Gallicchio. Vi parteciperanno i sindaci Antonio Salerno e Luigi De Lorenzo, i docenti Mario Sanchirico e Pasquale Sinisgalli. Dialogherà con Nicola Coccia, Maria Caradonna dell’associazione Rinascita.

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il commento
Per favore inserisci l tuo nome