Si terrà giovedì 21 marzo la nuova edizione di “Lucania On d’ròd” nell’elegante e storico Cinema Teatro Trieste in via Antonio Pacinotti a Milano. Dopo l’ultimo successo nella città di Padova l’evento artistico-culturale sarà accolto nel capoluogo lombardo.

“Lucania On d’ròd” è un’ idea di Danilo Vignola promossa dal movimento EthnoPunk sotto la direzione artistica di Giò Didonna. Nasce come riscatto dell’attuale condizione lucana. Una solitudine sempre meno sostenibile, a migliaia ogni anno con un cartello “vendesi” dietro le spalle emigrano augurandosi un non ritorno. “In  Basilicata si tagliano vigne come i mattoni lasciati a marcire nell’abbandono di quelle proprietà di famiglia che un tempo riempivano i borghi perchè c’era lavoro o si era giovani in maniera meno complicata” spiega Danilo Vignola.

“Lucania On d’ròd” vuole essere un’esperienza culturale, una sorta di “beat generation” meridionale per sensibilizzare attraverso tutte le espressioni artistiche ad un atteggiamento costruttivo nei confronti del proprio territorio.

Ed è nella fusione interculturale il punto di forza che, attraverso la folta presenza lucana in Lombardia diventa un motivo di accoglienza reciproca che si apre a nuove realtà imprenditoriali basate su un costante flusso, grazie ad eventi artistici, scambio di prodotti, dall’artigianato all’eno-gastronomia passando dalle produzioni culturali a qualsiasi altra cosa si voglia proporre.

Protagonisti, oltre al vino Aglianico ed ai prodotti tipici lucani (come le pregiate ricette al maialino nero dell’azienda tolvese Armento) che si potranno degustare su prenotazione nel rinomato e celebre ristorante del Cinema Teatro Trieste, tantissimi artisti lombardi e lucani.

Ci sarà il maestro milanese Davide Donelli, diplomato in chitarra classica e didattica musicale,  dirige la Scuola di Musica “C. Monteverdi” e le associazioni musicali “Claudio Monteverdi” e “Orecchioalato” che promuovono attività culturali e formative. Insieme al Coro Calicanthus farà riscoprire il repertorio della musica tradizionale milanese e lombarda. L’artista lucano Zi Rock che oltre ad esibirsi con originalissimi strumenti musicali da lui costruiti presenterà, in anteprima nazionale,  il videoclip “Lesbianboy”. Il raffinato cantautore Fabrizio Anobile di origini lucane che vive ed opera nel campo artistico culturale in Lombardia da oltre un decennio. Il celebre ukulele lucano di Vignola insieme al percussionista Giò Didonna, questi ultimi promotori dell’evento. Confermati in cartellone i “The Clouders” una band musicale tutta milanese che affonda le sue radici nelle dolci sonorità dell’ukulele esplorando strumenti diversi e talvolta inusuali, fra folk e nuove sperimentazioni vocali. Prevista la presenza di numerose associazioni locali tradizionali lombarde e lucane, le milanesi “Ukulele UkuLab Milano” ed “ArpaMagica Milano” ed il contributo di altre personalità appartenenti a tutti i settori artistici, non solo musicale.

Dunque, grazie al movimento EthnoPunk di Danilo Vignola e Giò Didonna la Basilicata è ancora una volta protagonista oltre i confini senza istituzioni e politiche, protagonista nel più alto senso del termine.

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il commento
Per favore inserisci l tuo nome