Dopo una breve pausa estiva, Danilo Vignola riprende il tour che lo  ha visto impegnato per questo 2019 in prestigiosi live club e festival europei.  Nel finesettimana del 14 e 15 settembre il musicista genzanese volerà in America a  Calgary , città cosmopolita, terza per grandezza del Canada.  il “Calgary Ukulele Festival”  per questa edizione proporrà grandi talenti canadesi ed americani che si esibiranno nello storico teatro di Street Southwest. Danilo Vignola terrà due seminari in cui darà lezioni a strumentisti di livello avanzato ed ai maestri di ukulele nelle quali tratterà l’arte musicale del mediterraneo ed alcuni sviluppi del suo personalissimo stile. Tantissimi gli artisti confermati in cartellone:  dagli “Orizon Ridge” quartetto vocale di polistrumentisti a Kate Stevens celebre voce folk pop canadese vincitrice nel 2018 del prestigioso YYC Music Awards Female Artist of the Year (artista femminile dell’anno). Ci sarà la compositrice e cantante Sarah Wamboldt, il  virtuoso duo di ukulele e violoncello Cathy & Nobuo, la songwriter ukulelista Nico Brennan ed il maestro Barry Luft. La ballerina e insegnante di danza  “Hula” Taraya Middleton, il cantautore Bob Chartier, Erin Ross, i virtuosi Pirate Jim e James Buchholz e  tanti altri.  Danilo Vignola si esibirà in due concerti uno per ukulele solo classico ed un altro per ukulele moderno e batteria elettronica. L’artista lucano , inoltre sarà accolto dalla comunità italiana che, insieme al movimento musicale ukulelisti del Canada, tributeranno l’artista con un omaggio per il valore artistico e culturale che Danilo Vignola negli anni ha dato. Il suo contributo alla diffusione del cordofono hawaiiano (attualmente lo strumento musicale più venduto al mondo)  è fra i più rilevanti  sul panorama internazionale. Ha introdotto per la prima volta l’ ukulele, considerato “minore” fino a qualche tempo fa, nei prestigiosi music club e festival d’Europa dando una dignità ed un ruolo fondamentale a questo strumento nelle attuali avanguardie musicali. Entrato di diritto nelle antologie che faranno la storia di questo piccolo strumento. Ambasciatore della lucanità nel mondo: forte del suo talento, senza l’aiuto di nessuno, spesso accompagnato dal percussionista Giò Didonna, Danilo Vignola è ad oggi uno degli italiani più attivi ed apprezzati nel mondo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il commento
Per favore inserisci l tuo nome