Ha un doppio significato. Dipende da dove si pone l’accento. Così Esili sta a indicare la leggerezza mentale, Esìli, invece, è la celebrazione dell’isolamento. Insieme, le due condizioni acquistano forza, permettono, creativamente, di superare i limiti.

E’ questo quel che vuol coniugare il progetto che Loredana Calabrese, direttrice del centro coreografico Balletto Lucano, presenta venerdì 2 marzo al teatro delle Arti di Lastra a Signa.

Ci sono le parole di Carlo Levi, del suo “Cristo s’è fermato a Eboli” a invadere la scena dove sette danzatori raccontano la Basilicata, il suo patrimonio, la sua cultura. Sono la materia prima su cui fonda questo progetto che trae ispirazione dall’esilio di Carlo Levi in Lucania, che con le sue opere ha raccontato la verità, il silenzio e la leggerezza di questa terra. Ecco che torna il doppio significato di “Esili” (questo il nome dello spettacolo che andrà in scena): il corpo diventa un mezzo di connessione tra la natura che ci circonda, il rumore del suo silenzio e le emozioni che suggerisce, divenendo così acqua, vento, sole, terra, campi, mani, sudore, silenzio, esilio.

Dal vagare indefinito dell’esule alla festosa danza popolare, dagli oscuri riti delle “masciare” a quello inesorabile del matrimonio, tutto diventa una forza creativa capace di superare qualsiasi limite. Così l’esilio di Carlo Levi diventa l’esilio di ciascuno di noi. Dei tanti lucani che hanno dovuto lasciare la propria terra per andare a cercare lavoro altrove.

Venerdì 2 marzo ore 21.00

Balletto Lucano

ESILI

coreografia Loredana Calabrese

con Antonio Polito, Luana Filardi,  Alexandr Vacca, Pasquale de Giacomo, Lucia Bruno, Andrea Modarelli, Agnese Trippa

BIGLIETTI: intero 15; ridotto 13, 10

alle ore 20
Inaugurazione mostra fotografica
Appena il sole sara’ alto
ti cantero’ nelle vene

dedicata a Rocco Scotellaro
di Ilaria Baldo e Nicola Zorzi

A seguire aperitivo teatrale buffet e drink 6 euro (prenotazione consigliata)

Info e prevendite
Teatro delle Arti – viale Matteotti 5/8, Lastra a Signa (FI) – tel. 055 8720058
www.tparte.it – promozione@tparte.it
Prevendite online www.boxol.it e nei punti vendita del circuito Boxoffice:www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055.210804
Prevendite biglietteria teatro: martedì 10-13, mercoledì e venerdì 17-20
La biglietteria sarà aperta inoltre in tutte le serate di spettacolo e di proiezione film

IL VIDEO: Esili-Balletto Lucano – coreografa Loredana Calabrese

 

Il Balletto Lucano è un centro di altissima cultura della danza, nato dall’esigenza di portare un valore artistico di grande spessore nel Sud Italia, in generale, e in modo particolare in Basilicata.

Il Centro è diretto dalla coreografa lucana Loredana Calabrese che ha creduto e voluto fortemente questo progetto, il quale nasce con il principale intento di dare nuove possibilità ai giovani che vogliono intraprendere la carriera di danzatori e mettere così fine ad un esodo che molte volte diventa dispendioso e poco produttivo.

Il Centro lucano offre ai ragazzi la possibilità di trovare il proprio indirizzo stilistico e di riconoscere il loro talento, con lezioni giornaliere mirate di tecnica classica accademica, repertorio classico, danza contemporanea, repertorio contemporaneo, laboratori coreografici e teatrali.

Ai ragazzi è inoltre offerta l’opportunità di entrare a far parte della Junior Company del “Balletto Lucano”, giovanissima compagnia tirocinante per mezzo della quale i ragazzi apprendono il difficile e faticoso mestiere di danzatore, esibendosi su palcoscenici italiani ed esteri.

Avvalendosi della collaborazione di artisti di fama internazionale, il Balletto Lucano si configura inoltre come una vetrina prestigiosa che può essere sfruttata sia per apprendere che per farsi notare. Negli ultimi anni, infatti, ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia, partecipando ai diversi eventi organizzati dal Balletto Lucano, hanno avuto la possibilità di diventare dei danzatori professionisti e lavorano oggi nelle migliori compagnie di danza europee.

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il commento
Per favore inserisci l tuo nome