Il regista Luminelli descrive una scena ad attori e tecnici (Foto di Andrea Sciara)

Finalmente esce in tutta Italia il film “Destini”, opera seconda di Luciano Luminelli.

Il regista Luciano Luminelli sul set

Dall’11 marzo, dopo una conferenza stampa che il regista e il cast terranno al cinema Adriano di Roma proprio in quella data, la pellicola sarà proiettata in oltre sessanta sale cinematografiche della Penisola: dalla Val d’Aosta alla Sicilia. E in alcune sale saranno proprio i protagonisti ad accompagnare il film e ad assistere, con il pubblico, alla proiezione.

Un cast d’eccezione ha partecipato a questo lavoro dell’architetto-regista di origini lucane, quasi interamente girato nel Veneto. Ne fanno parte Sebastiano Somma e Simone Montedoro (entrambi reduci da un grande successo di pubblico nella recente fiction “Come una madre” trasmessa da Rai Uno), Stefano Pesce, Sabrina Knaflitz, Barbara Livi, Nando Irene, Jonis Bascir, Noemi Giangrande e il giornalista Luca Telese.

E poi, ancora: Astra Lanz, Daniele Gatti, Alice Lamanna, Chiara Tascione, Matteo Serafini e Lorenzo Giovaniello.

Il regista Luminelli con parte del cast

Destini è la storia di un’amicizia che nasce tra i banchi di scuola negli anni Settanta e che va avanti, tra alti e bassi, fino ai giorni nostri quando quel legame sarà ripreso con un rapporto sentimentale che coinvolgerà i figli dei protagonisti.

Come già il primo lavoro di Luminelli (“Una diecimila lire”), anche questa storia si sviluppa su un piano temporale che va dagli Anni Cinquanta ai giorni nostri.  E’ una storia emozionante ed evocativa che racconta ed esprime i profondi sentimenti e il senso di apparenza, toccando temi del sociale importanti come la disabilità, l’omosessualità e l’amicizia. Questo  è il tema principale che si snoda per tutta la durata dell’opera.

“Destini” – che nel periodo prenatalizio era stato presentato in anteprima a Roma e a Cittadella, una delle località venete che ha fatto da location alla storia raccontata da Luciano Luminelli – sarà  anche in Toscana. Al momento sono tre le date previste: il 6 aprile a Pisa, il 7 a Empoli e l’8 a Portoferraio-Isola d’Elba.

A settembre il film era stato presentato a Venezia, durante il festival del cinema a una rassegna parallela alla Biennale, riscuotendo grandi consensi di pubblico e di critica. Simone Montedoro, uno dei protagonisti di Destini, all’interno di quella kermesse è stato premiato con il Leone di vetro.

“Destini”, per le tematiche trattate, lo spessore del cast  e il racconto drammaturgico che ne fa Luciano Luminelli, è un film al quale augurare grande visibilità nel panorama cinematografico italiano e, com’è avvenuto per l’altro film del regista di origini lucane, anche all’estero.

Le foto:

Da sinistra Sebastiano Somma, Jonas Bascir e Luciano Luminelli
Il regista Luminelli (al centro) con Simone Montedoro (a sinistra) e Stefano Pesce
Luciano Luminelli (a sinistra) e Simone Montedoro
Da sinistra: Sebastiano Somma, Luciano Luminelli e Simone Montedoro al Festival del cinema di Venezia
Luciano Luminelli sul set
Luciano Luminelli sul set di Destini

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il commento
Per favore inserisci l tuo nome